Tv, Bernstein vede pubblicità piatta in 2015 e quota Mediaset stabile

lunedì 23 marzo 2015 10:49
 

MILANO, 23 marzo (Reuters) - Secondo Bernstein il mercato pubblicitario italiano non ripartirà neanche nel 2015, con investimenti sostanzialmente stabili nella Tv compresa Mediaset .

E' quanto si legge in un report in cui si sottolineano gli elementi contrastanti che caratterizzano il comparto televisivo italiano in queste settimane.

"Alla luce del miglioramento delle previsioni del Pil (e delle indicazioni sorprendentemente ottimistiche di Mediaset su una crescita del mercato pubblicitario televisivo del 2-4% nel 2015), siamo rimasti sorpresi nel continuare a raccogliere previsioni dagli investitori pubblicitari e dai concorrenti che suggeriscono un mercato leggermente negativo o piatto nel 2015", dice il broker che si aspetta una quota di mercato stabile o in lieve aumento per il Biscione. "Manteniamo al momento stime di ricavi piatti per quest'anno", precisa a proposito di Mediaset, che domani pubblicherà i conti sul 2014.

Bernstein parla anche di una crescente incertezza sull'offerta lanciata dalla controllata EI Towers su Rai Way e ricorda l'imminente riforma della Rai, che potrebbe essere fattore benefico o negativo per Mediaset e Sky a seconda che l'emittente pubblica si renda un concorrente più o meno aggressivo.

Il broker copre Mediaset con il giudizio "underperform" e target a 1,65 euro e Sky con "market-perform" e target a 9,75 sterline.

Intorno alle 10,30 il gruppo italiano cede in borsa lo 0,84% a 4,26 euro in un mercato leggermente negativo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia