Borsa Milano in rialzo, in evidenza Pirelli, debole EGP

venerdì 20 marzo 2015 13:07
 

MILANO, 20 marzo (Reuters) - Piazza Affari registra un rialzo di circa mezzo punto percentuale a metà seduta, in sintonia con le altre borse europee.

Gli investitori continuano a scommettere che l'indebolimento dell'euro possa dare una spinta all'economia europea e ai risultati societari.

Intorno alle 12,50 l'indice FTSE Mib sale dello 0,58%, mentre l'Allshare dello 0,54%. Volumi per un controvalore di circa 2 miliardi di euro. In Europa il FTSEurofirst segna +0,22%.

PIRELLI guadagna il 4,36% a 15,55 euro, dopo la conferma di trattative con un partner industriale estero per un'operazione di riassetto societario di Pirelli che dovrebbe portare a un'Opa totalitaria sul gruppo. L'operazione prevede il traferimento delle quota di Pirelli posseduta da Camfin a 15 euro per azione e il successivo lancio di un'Opa.

Tonica ENEL (+1,83%) già ieri premiata dal mercato per i conti 2014 e il piano al 2019 e che oggi riceve i giudizi positivi degli analisti.

AZIMUT sale dell'1,89% all'indomani dell'annuncio dell'avvio di una riorganizzazione societaria che, una volta autorizzata, darà al gruppo la piena disponibilità di una cassa oggi superiore ai 550 milioni da destinare ad acquisizioni, piani di buy-back e dividendi.

Tonica WORLD DUTY FREE (+2,04%).

TELECOM ITALIA cede lo 0,64% dopo che ha comunicato l'utile 2014 e ha collocato di un bond convertibile per 2 miliardi. Banca Akros mette inoltre le implicazioni negative che potrebbero derivare dall'accordo di Vodafone con Metroweb.

Debole ENEL GREEN POWER. Secondo Banca Akros i target contenuti nel piano strategico della controllante Enel sono leggermente più bassi di quelli del precedente piano, considerato il cambiamento di perimetro. "Ci aspettavamo qualcosa di più aggressivo per Enel Green Power", commenta il broker.   Continua...