Pirelli, Camfin conferma trattattive con partner internazionale e possibile Opa

venerdì 20 marzo 2015 08:49
 

MILANO, 20 marzo (Reuters) - Sono in corso trattative tra gli azionisti di Camfin e un partner industriale internazionale per un'operazione di riassetto societario di Pirelli che dovrebbe portare a un'Opa totalitaria sul gruppo.

Lo dice una nota chiesta da Consob a Camfin e ai suoi azionisti dopo indiscrezioni stampa che parlano di trattative per un investimento nella società di China National Chemical Corporation. Una fonte vicina alla situazione dice che è "probabile" che il partner citato nella nota sia il gruppo cinese.

L'operazione, "finalizzata a garantire stabilità, autonomia e continuità nel percorso di crescita nel tempo del gruppo che manterrebbe gli headquarter in Italia", comporterebbe il trasferimento dell'intera partecipazione detenuta da Camfin ad un prezzo di 15 euro per azione a una società italiana di nuova costituzione, controllata dal partner industriale internazionale con un contestuale reinvestimento di Camfin, dice la nota.

Il trasferimento della partecipazione resterebbe subordinato all'autorizzazione antitrust e alle altre condizioni tipiche di questo tipo di operazioni. Una volta perfezionatosi tale trasferimento, verrebbe lanciata un'offerta pubblica di acquisto sulla totalità delle azioni di Pirelli.

Pirelli ha chiuso ieri a 14,9 euro.

In una nota separata, sempre voluta da Consob, Pirelli rende noto di non essere stata fino ad oggi destinataria di alcuna comunicazione formale circa il lancio di offerte pubbliche di acquisto.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia