Metroweb, Vodafone firma "non disclosure agreement" con F2i

giovedì 19 marzo 2015 17:27
 

MILANO, 19 marzo (Reuters) - I colloqui di Vodafone con F2i per un ingresso nel capitale di Metroweb hanno fatto un passo in avanti con la firma un "non disclosure agreement".

La mossa apre in modo formale le trattative per un possibile accordo, che porterebbe a un'accelerazione negli investimenti in fibra ottica, considerata un'infrastruttura essenziale per lo sviluppo del Paese e per la redditività futura delle società di telecomunicazione.

Il documento siglato da Vodafone, secondo due fonti vicine alla vicenda, contiene la manifestazione di interesse per Metroweb, le linee generali di un piano industriale e l'accordo di riservatezza per i futuri colloqui.

Resta comunque aperta l'ipotesi di un ingresso di Telecom Italia e la soluzione per la struttura azionaria di Metroweb non è imminente, dicono le fonti. Potrebbe attendere l'assemblea Telecom il 20 maggio e il via libera all'operazione Telefonica -Vivendi, che sancirà l'ingresso nel capitale dei francesi nel gruppo italiano.

Metroweb, nelle intenzioni di alcuni esponenti del governo e dei suoi principali azionisti, Fondo Strategico Italiano, controllato dalla Cassa Depositi e Prestiti e fondo F2i, dovrebbe dare vita alla rete a banda ultralarga, in collaborazione con Telecom Italia e forse con altri operatori.

Telecom ha detto recentemente di essere interessata all'ipotesi Metroweb, ma che al momento non ci sono le condizioni per un accordo.

In mancanza di un'intesa con Telecom, Metroweb potrebbe decidere di procedere comunque solo con il supporto di Vodafone.

Non è stato possibile ottenere un commento da Metroweb, Vodafone e F2i.

  Continua...