Atlantia, da Giubileo sostegno positivo a rating Aspi, Adr - Moody's

giovedì 19 marzo 2015 15:40
 

ROMA, 19 marzo (Reuters) - Il giubileo straordinario annunciato da Papa Francesco venerdì scorso potrà spingere turismo e traffico negli scali aeroportuali romani e sulle autostrade italiane, con un sostengo positivo al merito di credito di Aeroporti di Roma (Adr) e Autostrade per l'Italia (Aspi), del gruppo Atlantia.

Lo scrive in un report l'agenzia di rating Moody's, secondo cui le celebrazioni del giubileo 2015-2016 faranno crescere di almeno il 3% il traffico aeroportuale nella capitale, incrementando i ricavi di Adr di 20-25 milioni di dollari.

L'effetto su Autostrade per l'Italia, stima ancora Moody's, sarà invece più limitato, con il traffico che potrebbe salire dello 0,2%-0,3%.

Il Giubileo straordinario partirà l'8 dicembre di quest'anno e terminerà il 20 novembre del 2016.

Adr ha un rating Moody's Baa2, con outlook positivo, mentre Aspi ha rating Baa1, stabile.

Nel report Moody's ricorda che le celebrazioni dell'Anno santo del 2000 hanno contribuito a un incremento del 12,8% del turismo in Italia, uno dei tassi di crescita più alti in quell'anno.

Questa volta, osserva l'agenzia di rating, il giubileo dovrebbe avere un effetto più attenuato per la generale debolezza della congiuntura in Italia e in Europa, che costituisce un vincolo di spesa per molte famiglie.

In parte questo effetto di mitigazione per la congiuntura potrebbe essere bilanciato, spiega il report, da una crescita del traffico extra europeo. Per Adr, ci si aspetta che lo scalo romano possa aumentare la sua quota di passeggeri internazionali che transitano per la capitale, consentendo alla società di Atlantia di consolidare una crescita che già si è vista con i dati del 2014, quando il traffico internazionale di passeggeri è salito del 7,3%, un incremento più forte di quello sul mercato interno, portando a una crescita complessiva per lo scorso anno del 6,4%.

L'incremento del traffico atteso dal giubileo per Autostrade per l'Italia, si andrà inoltre ad aggiungere, dice ancora Moody's, agli effetti positivi che verranno dall'Expo di Milano, tra maggio e ottobre di quest'anno.   Continua...