18 marzo 2015 / 13:03 / 3 anni fa

Wall Street - Stocks to watch del 18 marzo

18 marzo (Reuters) - I futures sull‘azionario preannunciano un avvio in calo per Wall Street in attesa del comunicato e della conferenza stampa della Fed al termine del comitato di politica monetaria che dovrebbe dare segnali più chiari sul timing per un rialzo dei tassi.

In particolare il mercato si attende indicazioni se l‘istituto centrale resta aperto a un primo ritocco verso l‘alto dei tassi già a giugno alla luce dei segnali di consolidamento della ripresa economica.

D‘altra parte gli ultimissimi dati macro arrivati dagli Usa, più deboli delle attese, spingono alcuni operatori a ritenere che la Fed resterà ferma il più a lungo possibile.

Il comunicato è atteso per le 19,00 italiane, cui seguirà alle 19,30 la conferenza stampa del presidente Janet Yellen.

Alle 13,45 italiane il futures e-minis sul Dow Jones cede lo 0,5%, quello sull‘S&P 500 lo 0,39%, quello sul Nasdaq lo 0,35%.

Ieri l‘azionario statunitense ha chiuso in calo, con il Dow Jones in ribasso dello 0,71%, l‘S&P 500 dello 0,33%, il Nasdaq dello 0,16%.

Sull‘obbligazionario i treasuries decennali guadagnano 9/32 e rendono il 2,017%, mentre i trentennali salgono di 30/32 rendendo il 2,569%.

I titoli in evidenza:

GENERAL MILLS, produttore dei cereali Cheerios e di preparati per torte Betty Crocker, ha riportato un utile trimestrale migliore delle attese grazie alla crescita delle vendite in Usa dopo cinque trimestri consecutivi in calo.

Oggi scade il periodo di lock-up sulle azioni ALIBABA , liberando circa 437 milioni di titoli che potrebbero essere venduti. Un lock-up più corposo, da oltre un miliardo di azioni, scade a settembre. Il titolo ha toccato un massimo di 120 dollari lo scorso novembre e ha chiuso ieri a 84,50 dollari, circa il 24% sopra il prezzo dell‘Ipo di 68 dollari.

ORACLE sale di oltre il 2% nel premarket, anche se con volumi leggeri, all‘indomani dei risultati che hanno mostrato ricavi piatti nel terzo trimestre e un utile leggermente più basso. La società, tuttavia, ha alzato il dividendo del 25% a 15 centesimi.

ADOBE SYSTEM ha riportato ieri una crescita sotto le attese delle sottoscrizioni per il pacchetto di software Creative Cloud e ha previsto un utile del secondo trimestre inferiore al consensus degli analisti.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below