STOCKS TO WATCH-Mercoledì 18 marzo, ore 8,30

mercoledì 18 marzo 2015 08:32
 

*******               INDICI 17 MARZO       *****
      FTSE Mib                     22.723,06         -0,91%
  FTSEurofirst 300                  1.583,85         -0,68%
  Euro STOXX 50                     3.672,16         -0,93%
      Dow Jones                    17.849,08         -0,71%
         S&P                        2.074,28         -0,33%
    Le borse europee sono attese in rialzo.
    Di seguito, i titoli in evidenza a Piazza Affari nella
seduta del 18 marzo. 
    Le integrazioni sono segnate con (*)
    
    (*) UNICREDIT - Moody's ha posto il rating 'Baa2'
sotto osservazione per un possibile upgrade. 
    
    TELECOM ITALIA - Cassa depositi e prestiti (Cdp)
non ha abbandonato l'idea di aprire l'azionariato di Metroweb a
nuovi soci e sono in corso trattative, che impediscono al
presidente Franco Bassanini di parlare dell'argomento: "Non
posso parlare quando ci sono trattative in corso", ha detto
Bassanini, rispondendo a una domanda sulla situazione del
dossier Metroweb. 
    Orange ribadisce che non esistono trattative con
Telecom Italia o con i suoi azionisti per un accordo tra le due
società. L'AD Stephane Richard ha aggiunto che, al momento, c'è
poco interesse per accordi transfrontalieri in Europa, ma che la
situazione può cambiare. 
    
    ENI - In una nota il ministero dell'Economia ha
spiegato che "non è prevista la collocazione di quote Eni sul
mercato", correggendo quanto detto in precedenza dal vice
ministro all'Economia, Claudio De Vincenti. 
    
    FINMECCANICA - Non ha affidato alcun mandato alle
banche per valutare il futuro della controllata americana Drs,
su cui restano aperte tutte le opzioni. Lo ha detto l'Ad della
società Mauro Moretti. 
    Moretti ha ribadito che nel 2014 il risultato netto
ordinario di Finmeccanica registrerà una variazione positiva di
700 milioni di euro. 
    
    PRYSMIAN - Un portavoce, rispondendo a
indiscrezioni stampa di colloqui preliminari con gli advisor per
comprare la rivale General Cable, ha spiegato che "nell'ambito
della strategia di crescita Prysmian valuta tutte le
opportunità, ma non ci sono trattative in corso con General
Cable". 
       
    POPOLARI - Una decisione sulla vendita di Icbpi è attesa
entro giugno. Lo ha detto Miro Fiordi, AD di Credito
Valtellinese, primo socio di Icbpi con il 20,4%.
 
    La tempistica per le disposizioni attuative di Bankitalia
sulla riforma delle banche popolari non è stata ancora definita
ma sarà comunque breve. Lo ha detto il direttore generale di
Bankitalia, Salvatore Rossi. 
    Pop Vicenza ha scelto Mediobanca per analizzare le
opzioni strategiche per l'istituto. 
    
    CREVAL - Vuole muoversi in modo attento nel
processo di trasformazione in Spa e in eventuali operazioni di
aggregazione di cui è ancora prematuro parlare di tempistica. Lo
ha detto l'AD dell'istituto, Miro Fiordi. 
    
    MONTEPASCHI - All'interno della Fondazione c'è un
accordo per confermare Alessandro Profumo e Fabrizio Viola nel
prossimo cda della banca, ma le divergenze tra i soci su come
dare adeguata rappresentanza locale e di genere hanno costretto
la deputazione amministratrice a una nuova riunione per tentare
di trovare l'intesa. 
    In un'intervista a Reuters, Alessandro Falciai, che ha una
quota inferiore al 2% di Mps, spiega che parteciperà all'aumento
di capitale della banca da 3 miliardi di euro, quanto meno per
la parte di sua pertinenza. 
    La procura di Siena ha presentato ricorso in appello contro
la sentenza emessa il 30 ottobre scorso dal tribunale di Siena
nei confronti dell'ex presidente di Mps Giuseppe Mussari,
dell'ex direttore generale Antonio Vigni e dell'ex capo
dell'Area Finanza Gianluca Baldassarri nel processo sul derivato
Alexandria. 
        
    POPOLARE MILANO - L'AD Giuseppe Castagna vede nel
decreto sulla trasformazione in Spa un'opportunità per mettere
la banca al centro dell'atteso processo di aggregazione del
settore. 
    La banca, così come le altre popolari interessate dal
decreto sulla trasformazione in Spa, deve accettare questo
importante passaggio e gestire questa "mutazione genetica",
senza venire meno ai principi di banca del territorio e al
servizio della clientela. Lo ha detto il presidente del
consiglio di sorveglianza, Piero Giarda, nel corso
dell'intervento in occasione della conferenza stampa per i 150
anni dalla fondazione dell'istituto.      
    
    BANCA POPOLARE DI SONDRIO - Il Cda proporrà
all'assemblea la distribuzione di un dividendo di 0,060 euro per
azione relativo al bilancio 2014 da 0,050 euro del
2013. 
    
    CARIGE - Secondo Sole 24 Ore e MF è stato
convocato per domani mattina il Cda che dovrà dare via al piano
di rafforzamento patrimoniale.
    Secondo MF la banca ieri ha incassato il via libera della
Bce al capital plan. 
    
    (*) UNIPOLSAI - Secondo MF Atahotels è in pole
position per l'acquisizione della catena alberghiera Una.
    
    TERNA - L'AD Matteo Del Frate ha spiegato che il
bilancio 2014 sarà in linea con le attese del mercato.
    L'AD è convinto di poter portare a casa la rete elettrica
delle Ferrovie dello Stato entro l'anno in corso.
 
    Secondo l'AD, un collegamento sottomarino fra Italia e
Tunisia sarebbe un segnale politico dell'Europa verso un Paese
che sta svolgendo un importante ruolo di cuscinetto con le aree
meno stabili del Nord Africa. 
    Matteo Del Fante ha aggiunto che l'andamento dei consumi
elettrici indica che forse è stato toccato il punto minimo e che
quindi potrebbe essere stato superato il punto di svolta della
congiuntura. 
    
    SALINI IMPREGILO - Proporrà la distribuzione di un
dividendo sui risultati 2014 pari al 20% degli utili. Lo ha
detto il Cfo del gruppo, Massimo Ferrari, aggiungendo che per la
controllata Todini sono arrivate molte manifestazioni di
interesse, mentre Fisia Italimpianti non sarà più venduta ma
rilanciata. 
    L'Autorità del Canale di Panama ha reso noto che chiederà a
un comitato arbitrale internazionale di rivedere la decisione
che riconosce al consorzio dei costruttori, di cui fa parte
Salini Impregilo, 233 milioni di dollari. 
    
    (*) RCS - Il Corriere scrive di una ripresa del
dialogo tra i soci Diego Della Valle e John Elkann, che
sembrerebbero d'accordo nell'affidare la presidenza di Rcs a
Maurizio Costa e a confermare come AD Pietro Scott Jovane. 
    Il Messaggero scrive di una convergenza dei soci sul nome di
Fulvio Conti per la presidenza e della probabile conferma
dell'AD.
    Secondo MF, Cairo studia la presentazione di una seconda
lista per il rinnovo del Cda.
    
    (*) SAVE, BANCO POPOLARE - MF scrive che
Ferrovie delo Stato potrebbe acquistare il restante 40% di
Centostazioni in mano ai soci privati, tra cui Save e Banco
Popolare.
    
    SNAI - Ha chiuso il 2014 con ricavi a 527,5
milioni di euro, in crescita del 10,2% rispetto ai 478,8 milioni
del 2013, mentre l'Ebitda si attesta a 105,9 milioni rispetto ai
92,6 del 2013 (+14,4%). 
    
    INTERPUMP - Ha acquisito il 52,72% di Inoxihp,
società attiva nel settore degli impianti per acqua ad alta e
ad altissima pressione. 
    
    TAMBURI INVESTMENT PARTNERS - Permira è uscita
completamente dal capitale di Hugo Boss attraverso il
collocamento dell'ultimo 12% detenuto dal veicolo Red&Black,
controllato al 60% dal fondo inglese e al 20% dai Marzotto. La
famiglia veneta, che in occasione di un precedente collocamento
aveva acquistato una quota diretta pari a circa il 7% di Hugo
Boss, non ha comperato azioni, secondo quanto riferiscono due
fonti. Si rafforza, invece, Tip, che secondo una fonte vicina
all'operazione ha comprato 100-200.000 azioni dopo le 500.000
(0,7% del capitale) rilevate in occasione del collocamento
realizzato da Red&Black poco più di un mese fa. 
    
    GABETTI - Ha chiuso il 2014 con un risultato netto
consolidato negativo per 4,2 milioni di euro rispetto al rosso
di 3,4 milioni dell'esercizio precedente, anche tenuto conto di
svalutazioni su crediti prevalentemente connesse al processo di
riorganizzazione della rete in franchising. 
    
    AEDES - Ha ceduto a TFB il 50% di Neptunia per
17,7 milioni e ha acquistato un immobile a Catania, interamente
locato, per 18,8 milioni (12,1 al netto del debito allocato).
 

    MONDO TV - Distribuirà ai soci azioni
rappresentanti il 18,87% di Mondo TV Suisse nel rapporto di
un'azione della controllata svizzera ogni quattordici azioni
Mondo TV possedute con l'obiettivo di quotarla all'Aim Italia.
Le azioni verranno assegnante ad un valore di 2,6 euro ciascuna,
per complessivi 4,9 milioni circa, attingendo ad una quota della
riserva di sovrapprezzo.          
    
    Hanno pubblicato i risultati anche: CONAFI PRESTITO'
, GABETTI, NOVA RE,
SNAI, TAS. 
    
    SOCIETÀ
    ITALIA
    Cda sui risultati di bilancio: ALERION, BANZAI
, CATTOLICA ASSICURAZIONI, ENEL,
FINMECCANICA.
    BB BIOTECH, assemblea generale.
    LVENTURE, Cda per l'approvazione del piano
industriale 2015-2018.
        
    Sono sospesi a tempo indeterminato: ARENA, BANCA
ETRURIA, CICCOLELLA, COGEME SET,
MOVIEMAX, POPOLARE SPOLETO, SCREEN SERVICE
.
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia