Hugo Boss,Permira esce da capitale, Marzotto stabili, compra Tip-fonti

martedì 17 marzo 2015 10:16
 

FRANCOFORTE/MILANO, 17 marzo (Reuters) - Permira è uscita completamente dal capitale di Hugo Boss attraverso il collocamento dell'ultimo 12% detenuto dal veicolo Red&Black, controllato al 60% dal fondo inglese e al 20% dai Marzotto.

La famiglia veneta, che in occasione di un precedente collocamento avevano acquistato una quota diretta pari a circa il 7% di Hugo Boss, oggi non ha comperato azioni, secondo quanto riferiscono due fonti.

Si rafforza invece Tamburi Investment Partners, che secondo una fonte vicina all'operazione ha comprato oggi 100-200.000 azioni dopo le 500.000 (0,7% del capitale) rilevate in occasione del collocamento realizzato da Red&Black poco più di un mese fa.

Il collocamento di 8,4 milioni di titoli Hugo Boss è stato annunciato ieri sera dalla stessa casa di moda tedesca che ha sottolineato che così il flottante sale a 64,1 milioni di azioni, pari al 91% del capitale.

Oggi BofA-Merrill Lynch, che ha gestito il placement, ha detto che gli 8,4 milioni di titoli, tutti riconducibili a Red&Black e quindi in maggioranza a Permira, sono stati collocati a 113 euro; Hugo Boss ha chiuso ieri a 118,6 euro e oggi, intorno alle 10, cede l'1,85% a 116,4 euro.

Il gruppo tessile Marzotto, ancora sotto la guida del conte Pietro, aveva comprato Hugo Boss nel 1991; una decina di anni dopo, nel 2002, aveva rilevato Valentino, sotto cui aveva fatto confluire Boss per poi portarla in borsa nel 2005. Nel 2007 la vendita di entrambe a Permira per oltre 5 miliardi. Valentino è passata nel 2012 sotto il controllo del fondo del Qatar per 700 milioni circa.

- Ha collaborato Massimo Gaia

  Continua...