Draghi invoca "balzo in avanti" di integrazione europea

lunedì 16 marzo 2015 20:00
 

FRANCOFORTE, 16 marzo (Reuters) - Dopo avere descritto l'economia dell'eurozona "costantemente in ripresa", il presidente della Bce Mario Draghi ha lanciato oggi un appello per un "balzo in avanti" nell'integrazione europea che porti i Paesi a condividere maggiormente la loro sovranità.

Ad una settimana dall'inizio del programma Bce che prevede la stampa di nuova moneta per comprare bond sovrani, Draghi ha detto che gli stimoli di Francoforte, assieme ai prezzi del petrolio più bassi e alle riforme strutturali nell'eurozona, stanno contribuendo a sostenere la crescita nel blocco dei 19 paesi.

Ma questi non possono permettersi di dormire sugli allori, ha aggiunto Draghi, avvertendo che le economie e le istituzioni dell'eurozona non hanno ancora operato la necessaria convergenza.

"Ecco perché quando c'è uno shock in una parte della zona euro, emerge ancora la questione della sostenibilità dell'unione", ha spiegato, spingendo i paesi ha riformare le loro economie.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia