Energia, Antitrust dà via libera a ingresso banche in Sorgenia

lunedì 16 marzo 2015 16:16
 

ROMA, 16 marzo (Reuters) - L'autorità per la concorrenza e il mercato ha dato il via libera all'operazione di salvataggio di Sorgenia, Gruppo Cir, da parte di un pool di banche.

Lo si legge nel bollettino dell'organismo di vigilanza.

"L'operazione consiste nell'acquisizione da parte di 8 Marzo del controllo di Sorgenia e rientra nell'ambito di un più ampio progetto di ristrutturazione finanziaria della società medesima", spiega l'Antitrust.

La società veicolo delle banche è la 8 Marzo 91 il cui capitale è partecipato da Intesa Sanpaolo (16,67%), Unione di Banche Italiane (16,67%), Monte dei Paschi di Siena (16,67%), Unicredit (16,67%), Banca Popolare di Milano (16,67%) e Banco popolare (16,65%). Nessuno dei 6 soci esercita il controllo esclusivo o congiunto su 8 Marzo.

Sorgenia fa capo al gruppo Cir, attraverso Sorgenia holding, ma uscirà dal gruppo De Benedetti al termine dell'operazione di ristrutturazione del debito. Fra i soci di Sorgenia c'è anche Verbund il maggior produttore e distributore di energia elettrica in Austria nonché uno dei maggiori produttori europei da fonte idroelettrica.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia