Zona euro, crescita settore privato tocca picco 6 mesi a gennaio - Pmi

mercoledì 4 febbraio 2015 10:19
 

LONDRA, 4 febbraio (Reuters) - L'attività del settore privato della zona euro è cresciuta al ritmo più marcato da sei mesi a gennaio, in parallelo al taglio dei prezzi più forte da quasi cinque anni a questa parte.

E' quanto emerge dall'indagine congiunturale a cura di Markit tra i direttori acquisti, condotta in larga parte prima dell'annuncio del programma di quantitative easing della Banca centrale europea, finalizzato a far ripartire inflazione e crescita.

L'indice Pmi composito, sintesi di manifattura e servizi, ha consolidato il ritmo di crescita a 52,6 da 51,4 di dicembre, migliorando anche la stima flash, pari a 52,2. Una lettura oltre i 50 punti segnala espansione dell'attività.

Giudicato un buon indicatore dell'andamento dell'economia, il Pmi composito, secondo Markit, suggerisce una crescita del Pil della zona euro pari allo 0,3% nel primo trimestre.

Per quanto riguarda l'attività del settore dei servizi, l'indice è salito a 52,7 da 51,6 di dicembre, anche in questo caso migliorando la lettura preliminare a 52,3.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia