Ue potrebbe congelare conti di evasori fiscali greci - Gabriel

martedì 3 febbraio 2015 09:15
 

BERLINO, 3 febbraio (Reuters) - L'Unione europea potrebbe aiutare Atene a inasprire la lotta all'evasione fiscale congelando gli asset dei ricchi evasori greci che vivono all'interno dei 28 Paesi membri.

Lo ha detto il ministro dell'Economia e vice cancelliere tedesco Sigmar Gabriel al giornale 'Bild', sostenendo che se il nuovo governo greco è realmente intenzionato a contrastare l'evasione fiscale, l'Unione europea dovrebbe sostenerlo attivamente.

"Una parte di questo (contributo) è congelare gli asset e i conti dei super ricchi greci con gravi violazioni fiscali che vivono all'interno dell'Ue", ha detto Gabriel.

Il neo premier greco Alexis Tsipras e il ministro delle finanze Yanis Varoufakis sono impegnati in un tour diplomatico nelle capitali europee, nel tentativo di cambiare l'accordo di salvataggio sottoscritto con Unione europea, Fondo monetario internazionale e Banca centrale europea.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia