Mps in asta a -5%, pesano indiscrezioni su incremento aumento capitale

venerdì 30 gennaio 2015 09:35
 

MILANO, 30 gennaio (Reuters) - Mps è scivolata in asta di volatilità dopo un ribasso fino a quasi il 5% sull'ipotesi di un incremento dell'aumento di capitale da 2,5 a 3,5 miliardi di euro.

Dopo aver perso ieri il 5,6% con volumi elevati, oggi il titolo, in meno di mezz'ora dall'avvio delle contrattazioni, è sceso del 4,95% a 0,4125 euro ed è poi stato sospeso. Il mercato è poco mosso, le banche europee in lieve rialzo .

Due fonti hanno detto ieri a Reuters che la banca sta valutando la possibilità di alzare l'ammontare della ricapitalizzazione di un miliardo rispetto ai 2,5 miliardi già programmati, anche se l'istituto non ha ancora preso una decisione definitiva in questo senso.

"L'estrema incertezza su dimensioni, struttura e tempistiche dell'aumento di capitale manterrà tensione sul titolo, a meno di precisazioni al riguardo da parte della società", osserva Icbpi. Il CdA per l'approvazione dei risultati 2014, ricorda il broker, è in calendario per l'11 febbraio, in contemporanea con altre 9-10 banche italiane.

"L'ulteriore incremento della dimensione dell'aumento di capitale sarebbe una notizia molto negativa ancorché - visti i multipli a cui tratta il titolo - almeno in parte scontata dal mercato", rileva un altro broker.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia