World Duty Free, Lagardere sceglie SocGen per studiare integrazione - fonti

giovedì 29 gennaio 2015 19:28
 

LONDRA/MILANO, 29 gennaio (Reuters) - Lagardere sta lavorando con Societe Generale per studiare una possibile integrazione delle attività della propria controllata attiva nel travel retail con quelle di World Duty Free, secondo quanto riferiscono due fonti vicine alla situazione.

Una terza fonte aggiunge che il gruppo francese è in colloqui con alcuni fondi di private equity per contribuire al finanziamento dell'operazione, il cui valore supera gli 1,2 miliardi di dollari. Ai prezzi di oggi la società capitalizza circa 2,44 miliardi di euro (2,75 miliardi di dollari).

Lagardere e Societe Generale al momento non hanno voluto commentare.

Lagardere, che controlla LS Travel Retail, non è la sola interessata a World Duty Free, che ha più volte dichiarato di essere alla ricerca di un partner industriale.

Anche Dufry sta guardando il dossier, come confermato oggi da due fonti vicine alla situazione.

A fine dicembre due fonti avevano spiegato a Reuters che la famiglia Benetton, azionista di maggioranza con il 50,1%, è pronta a scendere sotto il 30% del capitale del gruppo per facilitare un'aggregazione con un partner industriale. Già allora una delle fonti aveva sottolineato che si erano fatti avanti alcuni gruppi del settore, fra cui anche il leader Dufry.

A novembre un portavoce della sudcoreana Lotte Duty Free aveva detto che il gruppo stava 'dando un'occhiata' alla società italiana.

Secondo due fonti finanziarie anche alcuni fondi di private equity potrebbero essere interessati al dossier World Duty Free. La famiglia Benetton ha però sempre detto di cercare un partner industriale per una "business combination", non un'operazione finanziaria.

Il titolo World Duty Free oggi ha registrato un balzo di quasi il 9% sulle indiscrezioni che Dufry sta valutando un'offerta per il gruppo del travel retail.   Continua...