Eni, Saipem, Tenaris in netto calo su petrolio a minimi, svalutazioni Vallourec

giovedì 29 gennaio 2015 09:45
 

MILANO, 29 gennaio (Reuters) - I nuovi minimi del petrolio, i risultati trimestrali di Royal Dutch Shell sotto le attese e l'annuncio di svalutazioni da parte di Vallourec penalizzano oggi il settore petrolifero e dell'oil service in Borsa.

Intorno alle 9,45 Eni cede il 2,50% a 14,82 euro, la controllata Saipem perde il 2% a 8,04 euro e Tenaris, concorrente diretto di Vallourec nella produzione di tubi d'acciaio, cede il 2,85% a 12,29 euro. A livello europeo il settore oil&gas perde il 2,62%.

"Tutto il settore risente di queste notizie legate a nuovi ribassi del Brent e oggi ai dati di Shell e di Vallourec", osserva un'analista di una banca d'affari italiana. A livello teorico, aggiunge l'analista, anche le aziende italiane potrebbero svalutare i loro asset "perché prendono atto della discesa del prezzo del petrolio".

Il produttore di tubi francese ha annunciato svalutazioni comprese fra 1-1,2 miliardi sul valore dei propri asset a causa delle turbolenze sul mercato petrolifero. Il titolo cede il 6,5% alla Borsa di Parigi. Royal Dutch Shell ha invece annunciato un taglio degli investimenti di 15 miliardi di dollari nei prossimi tre anni; il titolo cede il 3,6% alla Borsa di Londra.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Eni, Saipem, Tenaris in netto calo su petrolio a minimi, svalutazioni Vallourec | Notizie | Società Estere | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    20,597.34
    -1.15%
  • FTSE Italia All-Share Index
    22,796.54
    -0.95%
  • Euronext 100
    1,011.78
    -0.28%