Banche Popolari, autoriforma ad esame Cda Assopopolari il 4/2 - fonti

mercoledì 28 gennaio 2015 19:57
 

MILANO, 28 gennaio (Reuters) - Il comitato direttivo di Assopopolari si è riunito oggi per fare il punto sulle contromosse da prendere rispetto al decreto del governo che impone la trasformazione di dieci banche in Spa e il presidente Ettore Caselli ha convocato un Cda dell'associazione il prossimo 4 febbraio.

Secondo fonti vicine alla situazione, la riunione di oggi è stata interlocutoria e si è limitata ad avviare l'esame della bozza sulla proposta di autoriforma della governance a cui una commissione tecnica composta dai tre saggi (Angelo Tantazzi, Piergatano Marchetti e Alberto Quadrio Curzio) sta lavorando.

Il Cda di Assopopolari della prossima settimana completerà dunque l'esame della proposta a cui Caselli, che è anche presidente di Pop Emilia Romagna, ha dato "un forte impulso", spiega una fonte.

Questa potrebbe essere la strada che le popolari potrebbero intraprendere per rispondere al decreto che prevede il superamento del voto capitario e cercare di incidere nell'iter parlamentare con delle proposte per far emendare il testo.

Tra le modifiche che potranno essere indicate quella che prevede un tetto al diritto di voto in modo da difendere l'azionariato e limitare l'eccessiva influenza dei fondi. La situazione rimane comunque fluida e la proposta di autoriforma può vedere cambiamenti dell'ultimo minuto.

La scorsa settimana Assopopolari aveva detto che non lascerà "nulla di intentato perché il Dl venga meno e l'ordinamento giuridico continui a consentire a tutte le banche popolari di mantenere la propria identità".

Intanto, in attesa di nuove decisioni, le posizioni espresse da alcuni banchieri sono improntate alla massima cautela pur sottolineanando l'importanza del tema e la preoccupazione del settore.

"È un momento delicato in cui ci vuole un minuto per distruggere tutto", ha detto Andrea Moltrasio, presidente del Cds di Ubi <UBI.MI > uscendo dalla riunione.

"Nessuna decisione" è stata presa oggi, si e inoltre limitato a dire Vito Primiceri, Presidente della Banca Popolare Pugliese e vicepresidente di Assopopolari.   Continua...