Borsa Milano prosegue incerta, bene Finmeccanica, in calo banche, Stm

mercoledì 28 gennaio 2015 12:48
 

MILANO, 28 gennaio (Reuters) - Piazza Affari chiude la mattinata poco mossa, con gli investitori incerti se abbandonarsi ancora all'euforia post QE o se far prevalere ragioni di cautela legate all'incertezza politica greca e alle prospettive del settore bancario in Europa.

"I mercati hanno corso tanto ultimamente, tralasciando anche molti temi che potevano spaventare, come la situazione in Grecia o la potenziale debolezza delle banche, proprio ora che si apre la stagione dei risultati societari", dice un trader secondo cui "ci sta una pausa di riflessione".

Intorno alle 12,30 il FTSEMib cede lo 0,08%, come l'Allshare, mentre il futures sull'indice è in risalita dal minimo di 20.450 punti. Volumi sull'azionario per circa 1,4 miliardi di euro.

L'indice europeo FTSEurofirst 300 cede lo 0,1% anche se Madrid perde più dell'1% e Atene più del 6%.

Poco mossi i derivati sugli indici Usa ad eccezione di quello sul Nasdaq dopo l'utile record registrato da Apple.

Resta tonica FINMECCANICA mentre è in corso la prsentazione del piano industriale - pubblicato ieri - alla comunità finanziaria. Il mercato apprezza i nuovi target e la revisione al rialzo della guidance 2014, anche se sperava in qualche novità sul fronte M&A.

Toniche SAIPEM ed ENI grazie anche alla leggera ripresa del greggio, sale dell'1,6% FIAT CHRYSLER in attesa, a breve, dei risultati 2014.

A pesare sul listino sono i bancari (-1% ), tra i settori più deboli anche in Europa. In calo soprattutto le popolari dopo la recente corsa.

Debole STM nonostante risultati e guidance che Equita giudica superiori alle attese. Secondo un analista il mercato si aspettava un effetto più positivo dall'indebolimento dell'euro.   Continua...