Borsa Milano peggiora e cede oltre 1% circa su scia Grecia

martedì 27 gennaio 2015 12:57
 

MILANO, 27 gennaio (Reuters) - Peggiora Piazza Affari, arrivando a cedere oltre un punto percentuale sulla scia delle tensioni sull'azionario greco, dove sono soprattutto le banche a registrare le maggiori perdite.

Intorno alle 12,45 l'indice FTSE Mib cede l'1,05%, l'Allshare lo 0,95%. In Europa il benchmark FTSEurofirst scende dello 0,6% circa.

A2A è il miglior titolo del listino principale con un balzo dell'1,9%.

GTECH sale dell'1,6%. Un broker ricorda che l'estrazione di domani del Powerball negli Stati Uniti mette in palio la cifra record di 260 milioni di dollari, aumentando l'attenzione mediatica e di conseguenza delle giocate, con un possibile effetto positivo su Gtech.

Tonica AUTOGRILL (+1,3%), che trova supporto nel miglioramento di target price da parte di Citigroup. La banca sottolinea come due terzi dell'Ebitda del gruppo venga generato negli Usa e quindi ritiene che nel 2015 potrebbe beneficiare di un effetto positivo del cambio e del maggiore traffico negli aeroporti Usa.

Prese di profitto su FIAT CHRYSLER (-2,5%) dopo il balzo di ieri. Le perdite sono di poco superiori a quelle dello stoxx europeo (-1,9%).

Debole FINMECCANICA nel giorno del Cda sul piano industriale.

Deboli anche ENI ed ENEL.

Sale invece SAIPEM, che secondo un quotidiano ha intenzione di uscire dal consorzio Cepav 2, che sta realizzando la linea ferroviaria ad altà velocità e alta capacità fra Milano e Verona, cedendo la sua quota del 52% al gruppo Pizzarotti. I broker mettono in evidenza che l'operazione permetterà a Saipem di alleggerire il proprio debito.   Continua...