Philips vede nuovi costi nel 2015, taglia target 2016, titolo cede

martedì 27 gennaio 2015 09:10
 

AMSTERDAM, 27 gennaio (Reuters) - Philips prevede per quest'anno costi di ristrutturazione fino a 400 milioni di euro in vista dello spinoff della divisione illuminazione, mentre per il 2016 ha tagliato i target finanziari.

Lo ha annunciato il gruppo olandese dopo aver registrato nel quarto trimestre un utile in linea con le ultime attese, fresche di un profit warning.

In apertura il titolo cede del 4%.

Nel 2016 mancherà dell'1% i target su ricavi e utili. In precedenza aveva stimato una crescita dei ricavi del 4-6% tra 2014 e 2016 e un margine sull'Ebitda dell'11-12% entro il 2016.

Philips ha archiviato il trimestre con un utile netto di 134 milioni, in calo dai 412 di un anno prima, in linea con la revisione delle stime del 14 gennaio scorso. Il dato comprende 279 milioni di oneri straordinarie.

I ricavi sono saliti del 2,2% a 6,54 miliardi.

Per il 2015 si aspetta un miglioramento di fatturato e ricavi ma "guardando avanti restiamo cauti sullo scenario macroeconomico e ci aspettiamo una perdurante volatilità in alcuni dei nostri mercati finali", ha detto la società.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia