Borsa Milano apre in lieve calo, giù bancari ed Eni

martedì 27 gennaio 2015 09:26
 

MILANO, 27 gennaio (Reuters) - Piazza Affari è in lieve ribasso nelle prime battute, in sintonia con le principali piazze europee, zavorrata dai bancari e da Eni.

Intorno alle 9,15 l'indice FTSE Mib cede lo 0,27%, l'Allshare lo 0,2%. In Europa il benchmark FTSEurofirst scende dello 0,18%.

Balza STM sulla scia dei risultati di Texas Instrument e alla vigilia dei conti.

In rialzo i principali titoli del lusso: TOD'S sale di quasi il 2%, aiutata anche dal nuovo target price di Citigroup (portato a 103 da 90 euro). FERRAGAMO avanza del 2,18%.

Tonica AUTOGRILL, che trova supporto nel miglioramento di target price da parte di Citigroup.

Debole ENI, sulla scia della nuova discesa dei prezzi del greggio. In controtendenza SAIPEM, che secondo un quotidiano ha intenzione di uscire dal consorzio Cepav 2, che sta realizzando la linea ferroviaria ad altà velocità e alta capacità fra Milano e Verona, cedendo la sua quota del 52% al gruppo Pizzarotti.

In calo anche ENEL.

Vendite sul settore bancario. Anche le popolari sono in ribasso dopo la recente corsa sulle speculazioni di aggregazioni nel settore.

DE' LONGHI avanza del 3% all'indomani della pubblicazione dei ricavi preliminari.   Continua...