Borsa Milano chiude su massimi seduta, Grecia non spaventa, bene Fca, Wdf

lunedì 26 gennaio 2015 17:54
 

MILANO, 26 gennaio (Reuters) - L'esito delle politiche in Grecia con la vittoria di Alexis Tsipras non spaventa i mercati azionari europei e Piazza Affari riesce a chiudere con segno positivo e sui massimi di seduta.

"Sebbene il risultato elettorale comporti una minaccia all'euro, ritengo vi siano ragioni per credere che l'impatto sugli investitori europei e sulla crescita economica della regione possa essere più lieve di quanto si tema", commenta, infatti, Paras Anand, responsabile per l'azionario europeo di Fidelity Worldwide Investment.

L'indice FTSE Mib ha guadagnato l'1,15%, l'Allshare l'1,23%. Atene ha chiuso in rialzo di oltre 1%. Bene anche Parigi e Francoforte, più tranquilla Londra. Volumi per circa 3,38 miliardi di euro.

L'apprezzamento del dollaro sull'euro spinge FIAT CHRYSLER che archivia la seduta con un +3,74% in vista anche dei risultati 2014 che saranno annunciati in settimana. Bene tutto il settore auto europeo.

Balza con volumi più che doppi rispetto alla media WORLD DUTY FREE sulle voci stampa di un possibile interesse del fondo Usa Kkr a entrare nel capitale.. In scia AUTOGRILL, altra controllata della famiglia Benetton.

Positivo il settore bancario con acquisti più evidenti sugli istituti di medio cabotaggio. POP MILANO balza di oltre il 2% sulle ipotesi stampa di un possibile interesse di BNP Paribas. Fa eccezione POP EMILIA, con volumi ridotti rispetto a quelli medi delle ultime cinque sedute. Debole anche BANCA CARIGE.

Balza di oltre 3% MEDIOBANCA sulla scommessa che la nuova possibile ondata di consolidamento domestico tra popolari possa vederla protagonista come adviser.

Il dollaro più forte contro euro aiuta il comparto del lusso: ben comprati titoli come TOD'S, LUXOTTICA e FERRAGAMO o YOOX.

Scivola I GRANDI VIAGGI dopo l'annuncio di un aumento di capitale fino a 20 milioni e del raggruppamento 1:10 delle azioni.   Continua...