Ipo, la Spac Isi trova il target in LU-VE (scambiatori di calore)

lunedì 26 gennaio 2015 11:18
 

MILANO, 26 gennaio (Reuters) - Industrial Stars of Italy (Isi), la Spac quotata sull'Aim, e LU-VE Group, azienda attiva negli scambiatori di calore, hanno firmato un accordo per l'integrazione, operazione che porterà LU-VE a Piazza Affari attraverso un reverse merger.

LU-VE, si legge in un comunicato, ha chiuso il 2013 con un fatturato di 194 milioni di euro. La sede principale è a Uboldo (Varese). La capogruppo è controllata al 74% da Finami, facente capo alla famiglia Liberali, e al 26% da G4, veicolo della famiglia Faggioli. Nessuno degli attuali soci venderà azioni nell'ambito dell'operazione con Isi, che entrerà nel capitale attraverso un aumento.

Al termine dell'operazione il flottante di LU-VE sarà compreso tra il 20 e il 26% del capitale. La fusione dovrebbe chiudersi entro la prima metà di luglio.

Isi, promossa da Giovanni Cavallini e Attilio Arietti, è stata assistita da d'Urso Gatti e Bianchi, da Arietti & Partners e da Kpmg. LU-VE è stata affiancata da Biscozzi Nobili, da Michele Garulli e da Deloitte. Ubi Banca agisce quale nomad e specialist di Isi.

Per leggere il comunicato integrale, i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia