PUNTO 3-Gioco di squadra Renzi e Merkel dopo mossa Draghi

venerdì 23 gennaio 2015 15:55
 

* Entrambi spronano a non allentare il passo sulle riforme

* I due leader si sono incontrati a Firenze dopo decisione QE

* Incontro arriva a 48 ore da voto domenica in Grecia (Aggiorna background)

di Giselda Vagnoni

FIRENZE, 23 gennaio (Reuters) - L'avvio di un massiccio piano di acquisti di titoli di Stato da parte della Banca centrale europea non deve allentare l'urgenza per i governi nazionali ad agire per rendere le rispettive economie più competitive.

Questo il messaggio lanciato a Firenze dal presidente del Consiglio Matteo Renzi e dalla cancelliera tedesca Angela Merkel a 48 ore dall'apertura delle urne in Grecia e il giorno dopo la riunione decisiva di Francoforte in cui Mario Draghi ha sfidato l'opposizione di Berlino al Quantitative Easing e deluso le aspettative di Roma per una piena mutualizzazione dei rischi.

I tedeschi temono che il QE possa essere utilizzato da alcuni Stati per concedersi l'ennesimo rinvio sulle riforme strutturali.

Gli italiani temono che la mancata condivisione dei rischi significhi che l'Unione monetaria è ancora lontana dall'essere completata e aggiunga frammentazione al sistema finanziario.

All'ombra del David di Michelangelo, però, Renzi e la Merkel raccolgono la sfida di Draghi e anche nella loro comunicazione, come nell'opera che li sovrasta, prevale l'armonia.   Continua...