BORSE EUROPA - Prosegue rally su QE della Bce

venerdì 23 gennaio 2015 11:22
 

INDICI                         ORE 11,15   VAR %     CHIUS. 2014
 EUROSTOXX50                    3373,64      1,53    3146,43
 FTSEUROFIRST300                1478,18      1,71    1368,52
 STOXX BANCHE                    195,38      1,12     188,77
 STOXX OIL&GAS                   299,24      0,21     284,47
 STOXX ASSICURAZIONI             275,6       1,72     250,55
 STOXX AUTO                      573,46      2,63     501,31
 STOXX TLC                       356,07      2,39     320,05
 STOXX TECH                      326,58      1,41     312,18
                                                     
   PARIGI, 23 gennaio (Reuters) - Prosegue per le borse europee
il rally che va avanti da due settimane, il migliore da cinque
anni, dopo che la Banca centrale europea ha svelato ieri il
piano di acquisti di titoli di Stato.
    Alle 11,15 italiane l'indice FTSEurofirst 300 sale
dell'1,71% a quota 1.478,18 punti.
    Tra le piazze europee, Parigi segna un progresso
dell'1,6%, Francoforte dell'1,4, Londra sale
dello 0,35%.
    L'indice benchmark FTSEurofirst 300 è salito del 9,4% nelle
ultime due settimane. Fino a questo momento dell'anno è in
rialzo del 7,8%, meglio di Wall Street, dove lo S&P 500 
ha registrato +0,2%.
    I titoli ciclici come quelli dei produttori di auto, che
beneficiano maggiormente del calo dell'euro, sono tra quelli in
maggior rialzo. Da Davos, dove è in corso il World Economic
Forum, l'AD di Renault Nissan <RENA.PA 7201.T> Carlos Ghosn ha
detto di aspettarsi una crescita di almeno il 2% per il mercato
europeo dell'auto quest'anno, rispetto alla precedente
previsione di 1-2%.
    "L'effetto del QE si fa già sentire, guardate l'euro",
commenta Alexandre Baradez, analista di mercato capo di IG
France.
    Ieri il presidente della Bce, Mario Draghi, ha annunciato
che a partire da marzo Francoforte acquisterà titoli pubblici e
privati per 60 miliardi di euro al mese almeno fino alla fine di
settembre 2016. Alla Bce farà capo il 20% del rischio; la quota
restante sarà in capo alle banche centrali nazionali.
    Tra i titoli in evidenza:
    Fra i titoli ciclici, Bmw guadagna oltre il 4% e
Peugeot Citroen il 2,9% circa.    
    Bene i bancari dopo la mossa della Bce: Raiffeisen Bank
International sale di quasi il 2% e Commerzbank
 di circa il 3,2%. 
    
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia