Portugal Telecom, Oi non potrà votare in assemblea su Altice - presidente

giovedì 22 gennaio 2015 18:24
 

LISBONA, 22 gennaio (Reuters) - Il gruppo telefonico brasiliano Oi, non potrà votare all'assemblea di Portugal Telecom (PT), in corso in queste ore per approvare la cessione delle attività portoghesi della stessa Oi al gruppo francese Altice.

Il presidente dell'assemblea, Antonio Menezes Cordeiro, ha detto che Oi non voterà perchè, secondo la legge portoghese, è in conflitto di interessi.

Cordeiro nei giorni scorsi ha detto di essere contrario alla cessione e che la fusione PT-Oi va annullata.

L'operazione è condizionata al via libera dei soci di Portugal Telecom, di cui Oi è il terzo azionista con il 10% del capitale, preceduto da Novo Banco (12,6%) e Ongoing (10,05%).

Oi ha detto a più riprese che la cessione, concordata per un enterprise value di 7,4 miliardi di euro, é una condizione irrinunciabile per lo sviluppo della società.

Il via libera darebbe un'accelerazione al consolidamento tra operatori telefonici in Brasile, dove Telecom Italia controlla Tim Brasil.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia