Moody's alza tetto rating per paesi zona euro, per Italia a +6 notch

martedì 20 gennaio 2015 17:09
 

MILANO, 20 gennaio (Reuters) - Moody's ha pubblicato una revisione della propria metodologia che prevede un innalzamento del tetto di rating per i paesi della zona euro e che permette all'agenzia di assegnare rating più alti alle operazioni di finanzia strutturata, quali covered bond e Abs, di paesi come l'Italia.

La decisione segue la chiusura della procedura di richiesta di pareri al mercato ('request for comment'), inoltrata in novembre, e consente tra l'altro l'allargamento del bacino potenziale degli asset a disposizione della Bce per i suoi programmi di acquisto.

"I tetti di rating di tutti i paesi della sona euro sono stati alzati a sei notch sopra il relativo rating sovrano o - se il rating sovrano è A3 o superiore - a Aaa" si legge in una nota di Moody's.

Per l'Italia il tetto di rating passa dunque da tre a sei notch sopra la valutazione sovrana (Baa2), ovvero da A2 a Aa2.

Due eccezioni sono previste per Grecia e, in parte, Cipro; per la prima il tetto di rating rimane invariato a Ba3, ovvero quattro notch sopra la valutazione sovrana.

La decisione "riflette l'opinione di Moody's secondo cui il rischio di un'uscita di un paese membro dall'attuale unione monetaria e di una ridenominazione della sua valuta, che è la prima determinante dei tetti di rating nell'area euro, è generalmente più bassa di quanto precedentemente valutato" spiega la nota.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia