Cerved, intesa con Confindustria per promuovere rating pubblico tra pmi

martedì 20 gennaio 2015 16:42
 

MILANO, 20 gennaio (Reuters) - Cerved e Confindustria hanno siglato un protocollo di intesa per promuovere l'adozione del rating pubblico nel sistema imprenditoriale italiano, al fine di favorire i percorsi di crescita dimensionale delle piccole e medie imprese attraverso l'accesso a strumenti di debito e di equity.

Lo dice una nota congiunta aggiungendo che, nello specifico, questo accordo mira a informare il sistema imprenditoriale sui benefici derivanti dall'adozione di un rating pubblico, valorizzando il ruolo di questo strumento per lo sviluppo e la crescita delle imprese italiane.

"Con questo accordo uniamo le nostre forze con quelle di Confindustria perché siamo consapevoli che la creazione di un sistema di rating, espressamente rivolto alle piccole e medie imprese e alle società non quotate, può costituire un fattore importante per rendere il sistema delle pmi italiane più trasparente agli occhi di investitori italiani e internazionali e mobilitare risorse che finora hanno finanziato in modo solo marginale il sistema produttivo", commenta nella nota l'AD di Cerved Gianandrea De Bernardis.

Le novità legislative introdotte di recente hanno rimosso gran parte degli ostacoli all'emissione di titoli di debito da parte delle società non quotate, dando vita al nuovo mercato dei mini bond, sottolinea il comunicato. "Un impianto normativo adeguato e il forte interesse degli investitori istituzionali rischiano però di non essere condizioni sufficienti, se non si supera la tradizionale opacità del sistema: i dati indicano che finora solo 29 pmi hanno emesso obbligazioni finanziarie, per un ammontare di 226 milioni di euro", prosegue.

I clienti Reuters possono leggere il comunicato integrale cliccando su

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia