January 20, 2015 / 4:23 PM / 3 years ago

PUNTO 1-Ilva, prossimi tre mesi fondamentali - Guerra

3 IN. DI LETTURA

* Consigliere Renzi dice che la newco sarà solo pubblica

* Domani richiesta amministrazione straordinaria (modifica titolo, aggiunge dichiarazioni, dettagli)

di Massimiliano Di Giorgio

ROMA, 20 gennaio (Reuters) - I prossimi tre mesi saranno fondamentali per Ilva spa, ha detto oggi il consigliere del premier per la politica industriale Andrea Guerra, aggiungendo che sarà pubblica la nuova società che prenderà in affitto gli impianti dell'azienda siderurgica in crisi.

Domani verrà presentata la richiesta di amministrazione controllata per Ilva, mentre si attende la firma dell'accordo sul contenzioso tra Fintecna e l'azienda che va avanti dal 1995 - col passaggio delle acciaierie dallo Stato ai privati - e che frutterà a Ilva 150 milioni di euro.

Nel frattempo, sembra vicino - secondo fonti parlamentari - anche lo sblocco completo degli 1,2 miliardi di euro sequestrati alla famiglia Riva, proprietaria del 90% di Ilva. Soldi che serviranno a finanziare il piano di risanamento ambientale da 1,8 miliardi.

"I prossimi tre mesi sono fondamentali, senza i soldi di Fintecna e quelli sequestrati a Riva ogni ipotesi è prematura", ha detto Guerra alle commissioni riunite Industria e Ambiente del Senato.

Alla vigilia di Natale il governo ha varato un decreto per consentire alla principale azienda siderurgica italiana - al centro di un processo per disastro ambientale, commissariata dal giugno 2013 e oggi a corto di fondi - di accedere alla legge Marzano.

In questo modo il nuovo commissario straordinario scavalcherebbe definitivamente gli attuali proprietari dell'azienda, le famiglie Riva e Amenduni (10%).

L'intenzione del governo - come confermato da Guerra e dal commissario straordinario di Ilva Piero Gnudi - è quella di creare una newco che prenderebbe in affitto gli impianti siderurgici per due-tre anni: nel frattempo Ilva provvederebbe ad attuare il piano di risanamento ambientale - a saldare i debiti e a pagare risarcimenti per i danni provocati dall'inquinamento.

Nel frattempo, però, ha detto l'ex AD di Luxottica, occorre firmare velocemente al ministero dell'Ambiente l'accordo tra Fintecna e Ilva.

"Servono risorse. I 150 milioni di euro di Fintecna sono fondamentali, sono oro colato", ha detto Guerra. "La risoluzione del contenzioso deve passare attraverso delle firme, spero che la questione venga affrontata oggi o domani".

Parlando della newco che prenderà in affitto gli impianti di Ilva per "24 massimo 36 mesi", Guerra ha detto: "all'inizio è evidente che è patrimonio pubblico, non penso sia immaginabile nessuna altra soluzione".

Esclusa la presenza di soggetti industriali, a partire dal gigante siderurgico ArcelorMittal.

Per il periodo successivo, invece Guerra ipotizza, un "fondo turnaround", con la presenza di operatori specializzati nel risanamento e nella ristrutturazione.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below