19 gennaio 2015 / 15:14 / 3 anni fa

PUNTO 1-A2A, nuovo piano entro 10 aprile, focus su acquisizioni in Lombardia

* Nel mirino Acsm-Agam e Linea Group, avviati tavoli riservati

* Delbono: "Creare polo lombardo aperto anche ad altre realtà"

* Valotti: "A2A e Iren impegnate su progetti regionali" (Riscrive, aggiunge altri dettagli)

di Giancarlo Navach

BRESCIA, 19 gennaio (Reuters) - Il nuovo piano industriale triennale di A2A sarà presentato subito dopo Pasqua, entro il 10 aprile: prevede una crescita con acquisizioni mirate soprattutto in Lombardia. Nel mirino sia la brianzola Acsm-Agam sia Linea Group, utility di Cremona, Lodi, Pavia e Rovato. In stand-by l'ipotesi di una fusione su più vasta scala con Iren.

A tracciare alcuni punti del piano è il presidente della superutility lombarda, Giovanni Valotti.

"Il piano tiene presente una parte di sviluppo per linee esterne. Siamo sempre più convinti che mettere in rete le aziende che si occupano di servizi possa moltiplicare il valore", ha sottolineato il manager, a margine di un convegno. Poi ha aggiunto: "Siamo disponibili a parlare con tutte le aziende lombarde e non solo per progetti condivisi di integrazione a tutto tondo o accordi su aree di business".

E se con Lgh e Acsm-Agam ci sono in corso tavoli "riservati", nulla è in vista al momento sull'ipotesi di creare la multiutility del Nord insieme a Iren, l'utility di Torino, Genova, Reggio Emilia, Parma e Piacenza. "Ci sono rapporti di buon vicinato, ma oggi le due società sono impegnate su progetti regionali", ha tagliato corto Valotti.

Emilio Delbono, sindaco di Brescia, uno dei due principali comuni azionisti di A2A insieme a Milano, ha spiegato che "A2A deve diventare un'azienda 'glocale': globale nell'efficienza, ma anche con un forte radicamente territoriale". E l'efficienza energetica sarà uno dei pilastri del piano, ha sottolineato Valotti, annunciando che mercoledì prossimo sarà presentato a Brescia il piano (già operativo a Milano) per trasformare a led tutta l'illuminazione pubblica del capoluogo che consentirà un notevole risparmio nella bolletta energetica del comune.

Tornando alle acquisizioni, il sindaco ha precisato che l'obiettivo è di creare un polo lombardo aperto anche ad altre realtà: "Con LGH c'è un rapporto che si è aperto sia a livello di sindaci dei comuni azionisti sia a livello di management". L'ipotesi di una fusione fra LGH e A2A non è però vista di buon occhio dalla Lega che guida un comune chiave come Rovato contrario a portare avanti trattative con la superutility lombarda. "Eppure la Lega dovrebbe essere la più interessata alla creazione di un player lombardo se il riferimento che hanno è ai lander tedeschi", ha evidenziato Delbono.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below