Epcg, A2A resterà con piano, scouting terzo socio

lunedì 19 gennaio 2015 14:22
 

BRESCIA, 19 gennaio (Reuters) - A2A e il governo del Montenegro sono al lavoro per realizzare un nuovo disegno industriale di Epcg che prevede anche la ricerca di un terzo socio.

È quanto hanno detto oggi i vertici della superutility lombarda a margine di un convegno sull'energia svoltosi a Brescia.

L'ad, Luca Valerio Camerano, è "moderatamente ottimista" sulla volontà della superutility lombarda e del governo montenegrino di proseguire la partnership avviata nel 2009 con l'ingresso della società lombarda nel capitale di Epcg, di cui detiene il 42% circa.

"Ribadiamo tuttavia la necessità di trovare soddisfazione alle nostre richieste sottoposte" in occasione di un vertice che si è tenuto prima di Natale.

Il presidente, Giovanni Valotti, ha spiegato che "prima di Natale abbiamo trovato un'intesa, entro fine marzo confronteremo le posizioni. Se c'è un disegno industriale sostenibile l'accordo si troverà".

Valotti ha poi aggiunto che la trattativa è complicata, e tuttavia, "il governo montenegrino ha condiviso la nostra proposta di un terzo socio. A breve partirà lo scouting".

Nel corso della riunione di dicembre, A2A ha elencato una serie di condizioni imprescindibili per rinnovare la collaborazione. La multiutility lombarda, in particolare, ha chiesto garanzie di redditività sul capitale investito, autonomia di gestione e certezza del quadro regolatorio, oltre che l'individuazione di un terzo partner e la definizione di un'opzione di uscita a proprio favore, alla scadenza del primo biennio.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia