A2A punta a espandersi in Lombardia, sorprende no della Lega - Delbono

lunedì 19 gennaio 2015 13:01
 

BRESCIA, 19 gennaio (Reuters) - I manager e i comuni di A2A Milano e Brescia stanno lavorando all'espansione della utility in Lombardia sia guardando a realtà più piccole in Brianza sia ad altre utility nella regione. L'obiettivo è quello di creare un polo lombardo che si apra poi anche ad altre realtà.

È' questa la posizione del sindaco di Brescia, Emilio Del Bono, riferendosi alle trattative in corso con Acsm-Agam , l'utility di Como e Monza già partecipata da A2A, e con LGH (Cremona, Lodi, Pavia e Rovato). L'espansione della società sarà prevista nel nuovo piano industriale che l'azienda presenterà entro il 10 aprile.

"Con LGH è un rapporto che si è aperto sia a livello di sindaci dei comuni azionisti sia a livello di management", ha detto il sindaco.

L'ipotesi di una fusione fra LGH e A2A non è vista di buon occhio dalla Lega che guida alcuni comuni chiave come Rovato. "Ma la Lega dovrebbe essere la più interessata alla creazione di un player lombardo se il riferimento che hanno è ai lander tedeschi", ha concluso.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia