Auto Europa, mercato ancora fragile, 2015 visto a +2,5% - Ihs

venerdì 16 gennaio 2015 16:23
 

MILANO, 16 gennaio (Reuters) - Il mercato dell'auto in Europa, che ha chiuso un 2014 in rialzo, rimane fragile, si prevede registri per il 2015 un modesto +2,5% e non tornerà ai livelli pre-crisi prima della fine del decennio.

Lo dice la società di ricerca Ihs in una nota dopo i dati Acea diffusi oggi.

Il mercato resta fragile ed è un "paziente non ancora guarito", dice nella nota, Carlos Da Silva, responsabile del settore veicoli leggeri di IHS Automotive.

In merito all'Italia "circa il 20% del mercato è composto da veicoli in affitto. Senza di loro non potremmo parlare di ripresa in Italia", spiega.

La crescita 2014 in Europa è legata al rinnovo delle flotte e al fatto che la domanda è stata compressa per un periodo molto lungo. Soprattutto nel Sud Europa si erano raggiunti minimi tali che, indipendentemente dall'andamento dell'economia, un rimbalzo era inevitabile a causa della sostituzione dei modelli vecchi da parte di chi non può fare a meno dell'auto.

Bisogna poi tenere conto degli incentivi in alcuni Paesi e dei forti sconti praticati dalle case automobilistiche.

Da Silva sottolinea che in Germania, per fare un esempio, 1 su 4 immatricolazioni viene realizzata direttamente dal produttore (senza quindi aver effettuato la vendita).

"Non prevediamo che il mercato torni ai livelli pre-crisi prima della fine del decennio", conclude De Silva.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia