Btp, nuovi minimi rendimento in attesa Bce, ancor meglio lunghi

venerdì 16 gennaio 2015 12:11
 

MILANO, 16 gennaio (Reuters) - - Nuovi minimi di rendimento
sul tratto lungo ed extra-lungo della curva per il secondario
dei Btp, con il dieci anni in caduta fino a sotto 1,70% e il
trenta in area 3,15%.
    Brillano meno le scadenze più ravvicinate, anch'esse
positive ma maggiormente sensibili ai rischi di breve o
brevissimo - voto greco in prima linea - nonché ancora scottate
dall'intervento di ieri a sorpresa della Banca centrale svizzera
tradottosi in un tuffo dell'euro su franco.
    Gli acquisti appaiono dunque decisamente concentrati sul
tratto più lungo della curva, che offre al contempo un
rendimento più interessante e una maggiore prevenzione dai
rischi di brevissimo.
    I mercati finanziari, spiega un addetto ai lavori, non si
sono nemmeno pienamente ripresi dalla mossa choc della banca
centrale svizzera, intervenuta ieri a sopresa con un taglio dei
tassi ma soprattutto con la liberalizzazione del cambio
franco/euro.
    "Può essere interpretato come il segnale che la Bce intenda
muoversi coraggiosamente la prossima settimana sul 'quantitative
easing', idealmente annunciandone un importo talmente elevato
che per Snb sarebbe semplicemente insostenibile senza una la
libera fluattuazione del cambio" commenta lo strategist di un
istituto primary. 
    "E' normale pensare a qualche scambio di informazione tra
banche centrali" aggiunge.
    Come mostra la performance del trentennale tedesco, che si
muove in sintonia con i periferici, gli investitori puntano a un
allungamento delle scadenze in portafoglio in modo da
proteggersi maggiormante dallo spettro deflazione.
    Appena diffuse da Eurostat, le statistiche finali di
novembre confermano per dicembre una frenata di 0,1% del tasso
mensile e 0,2% dell'indice annuo.
    Collocato ieri pomeriggio per 6,5 miliardi di euro al
reoffer di 99,707, con una cedola di 3,25% e un premio di
rendimento di 6 centesimi sul benchmark settembre 2044, il nuovo
Btp a trent'anni di 6 centesimi settembre 2046 supera agilmente
quota 100 e viaggia sul mercato grigio intorno a 101,20/40, con
un margine ridotto a circa 5 punti base sul 2044.
    Poco prima delle 12 sul greymarket di Mts il settembre 2046
 paga infatti 3,207% contro il 3,161% del settembre
2044.
 
 ========================== 12,00 =============================
 FUTURES BUND MARZO                   157,78   (+0,34)   
 FUTURES BTP MARZO                    137,05   (+0,30)   
 BTP 2 ANNI (AGO 16)                  102,075  (+0,080)  0,405%
 BTP 10 ANNI (DIC 24)                 107,545  (+0,529)  1,675%
 BTP 30 ANNI (SET 44)                 131,259  (+1,638)  3,149%
 ======================== SPREAD (PB)=========================
    
 ---------------------  ---------------  ----------  PRECEDENTE
                                                     
 TREASURY/BUND 10 ANNI                          139         139
 BTP/BUND 2 ANNI                                 57          61
 BTP/BUND 10 ANNI                               129         131
 minimo                                       128,6       128,0
 massimo                                      134,4       134,2
 BTP/BUND 30 ANNI                               205         209
 BTP 10/2 ANNI                                127,0       128,2
 BTP 30/10 ANNI                               147,4       149,1
 ==============================================================
    
    
 -  Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia