16 gennaio 2015 / 09:43 / tra 3 anni

Grecia, Alpha Bank e Eurobank hanno chiesto finanziamenti "Ela" - fonte

ATENE, 16 gennaio (Reuters) - Due banche greche hanno chiesto finanziamenti alla linea di liquidità d‘emergenza gestita dalla banca centrale nazionale, a segnalare un restringimento delle condizioni di liquidità in vista delle elezioni del 25 gennaio.

Lo ha riferito a Reuters un funzionario dell‘istituto centrale. Una fonte bancaria ha precisato che le due banche sono Alpha Bank e Eurobank e quest‘ultima ha confermato.

I rendimenti dei governativi greci sono saliti dopo la notizia. I tassi del decennale sono balzati di 50 punti base al 9,61% mentre il 3 anni si è portato al 12,1%.

Le banche greche hanno soddisfatto le loro esigenze di liquidità con finanziamenti concessi dalla Banca centrale europea a fronte di collaterali, con prestiti che a novembre sono saliti del 2,3% a 44,9 miliardi di euro.

Tuttavia i crescenti deflussi dei depositi da quando la Grecia ha indetto le elezioni anticipate, uniti alle emissioni di titoli di Stato a breve, hanno abbassato i livelli di liquidità.

Il giornale Kathimerini oggi scrive che le banche hanno chiesto fondi all‘Ela (Emergency Liquidity Assistance) per oltre 5 miliardi di euro e altre banche dovrebbero seguire a breve.

Il funzionario della banca centrale non ha confermato le somme. Finanziarsi con l‘Ela è più costoso che con la Bce e richiede l‘approvazione dell‘organo.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below