PUNTO 2-Svizzera, banca centrale elimina plafond franco/euro, taglia tassi

giovedì 15 gennaio 2015 13:21
 

(Aggiunge dichiarazioni banchiere centrale e commento analista, aggiorna valori mercati)

ZURIGO, 15 gennaio (Reuters) - La banca centrale elvetica ha abolito il plafond di 1,20 fissato per il cambio contro euro, facendo rompere al franco la soglia fissata oltre tre anni fa.

Contestuale alla decisione sulla valuta quella sui tassi, ridotti di mezzo punto percentuale a -0,75%.

Nel comunicato dell'istituto centrale che accompagna la duplice mossa su cambio e tassi, l'istituto centrale spiega che il tetto su euro era stato introdotto - il 6 settembre 2011 - in ragione di circostanze eccezionali. Le prospettive di politica monetaria tra le diverse aree economiche sono inoltre divergenti e tenderanno a divergere ulteriormente.

Il governatore Thomas Jordan parla di uno scenario di debolezza per l'inflazione elvetica e garantisce che la banca centrale rimarrà attiva sul mercato dei cambi in modo da influenzare le condizioni di politica monetaria.

Il taglio dei tassi, sempre secondo il presidente Snb, dovrebbe mitigare l'effetto della rimozione del tetto sul cambio.

"E' stata una misura eccezionale e temporanea, che ha protetto l'economia svizzera da seri danni. L'apprezzamento del franco resta eccessivo ma nel complesso meno, rispetto a quando il plafond è stato introdotto" si legge nella breve nota Snb.

Colti decisamente in contropiede, i mercati finanziari reagiscono alla mossa con pesanti vendite sull'azionario, portando l'indice di Zurigo in caduta fino a oltre 8% - deprezzamento giornaliero record da ottobre 2008 - con effetti negativi anche sul resto dei listini europei.

Balza fino a circa 30% il franco contro euro, con la valuta unica che arriva a valere soli 86,39 centesimi per poi recuperare intorno alla parità su piattaforma Ebs.   Continua...