Unicredit e Mediobanca "tranquille" su indicazioni Bce Cet1

giovedì 15 gennaio 2015 09:58
 

MILANO, 15 gennaio (Reuters) - UniCredit e Mediobanca si dicono tranquille sulle indicazioni circa il patrimonio di vigilanza minimo venute dalla Bce.

Lo hanno detto i Ceo dei due istituti, che hanno passato gli stress test senza alcun problema ad ottobre, a margine della Ubs Conference.

"L'indicazione della Bce è che il nostro capitale è sufficiente. Il Cet1 minimo indicato (per il 2015) è sotto il nostro livello di capitale. Siamo tranquilli", ha detto il numero uno di UniCredit Federico Ghizzoni.

Unicredit al 30 settembre aveva un transitional Cet1 a 10,8% e, secondo alcune fonti, la Bce avrebbe indicato 9,5%.

Lo stesso termine è stato usato da Alberto Nagel, AD di Mediobanca (Cet1 transitional al 30 settembre a 11,1%). "Siamo sempre tranquilli, siamo tranquilli anche in relazione alla lettera Bce".

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Unicredit e Mediobanca tranquille su indicazioni Bce Cet1 | Notizie | Società Estere | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    19,741.75
    -0.54%
  • FTSE Italia All-Share Index
    21,860.79
    -0.53%
  • Euronext 100
    976.53
    -0.16%