PUNTO 1-Atlantia punta a cedere 30% AdR per crescita in aeroporti

giovedì 15 gennaio 2015 08:17
 

(Aggiunge background)

MILANO, 15 gennaio (Reuters) - Atlantia punta a cedere fino al 30% del capitale di Aeroporti di Roma entro primavera e le risorse derivanti dall'operazione saranno utilizzate per finanziare la crescita del gruppo, non per aumentare i dividendi.

Lo ha detto in un'intervista a Repubblica l'AD Giovanni Castellucci, aggiungendo che invece non c'è nessun progetto di cessione di quote di Autostrade.

"Confermo che stiamo guardando alla cessione del 30% di ADR per raccogliere risorse per crescere a livello globale, non per aumentare il dividendo", ha detto Castellucci.

L'AD ha aggiunto che la vendita si realizzerà prima di primavera, ma "solo se troveremo dei partner che riconosceranno il valore di AdR".

Il progetto di aprire il capitale di Aeroporti di Roma, di cui Reuters ha scritto lo scorso 13 ottobre, ha come finalità quella di "utilizzare le nuove risorse finanziarie per crescere più velocemente nel settore degli aeroporti nel mondo", ha spiegato Castellucci, chiarendo che si punta a scali "con forte potenziale di sviluppo".

Atlantia controlla Adr con il 96% circa e quindi, anche dopo la cessione del 30%, manterrebbe ampiamente il controllo del gestore degli scali aeroportuali romani.

La holding che fa capo alla famiglia Benetton, è anche la controllante di Autostrade per l'Italia, la maggiore concessionaria autostradale italiana.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia