Borsa Usa estende perdite su timori crescita globale economie

mercoledì 14 gennaio 2015 19:48
 

NEW YORK, 14 gennaio (Reuters) - Wall Street estende le perdite e si avvia a chiudere la quarta seduta consecutiva negativa dopo che le previsioni della Banca Mondiale hanno alimentato i timori sulla debolezza delle economie mondiali e dopo il dato sulle vendite al dettaglio Usa di dicembre inferiori alle attese.

Sulla scia del taglio da parte della Banca Mondiale delle stime globali sulla crescita per il 2015 e il 2016 le quotazioni del rame hanno toccato i minimi da luglio 2009, trascinando il titolo Freeport McMoRan oltre il 14%, la peggiore performance sull'S&P500.

I prezzi del greggio sono in calo in un mercato molto volatile e che fa fatica a trovare un livello di supporto.

"Tutto quello che è lontanamente legato alle materie prime o all'estrazione è pesantemente in vendita", dice Stephen Massocca, responsabile degli investimenti presso Wedbush Equity Management Llc a San Francisco.

Alle 19,45 italiane il Dow Jones perde l'1,88% sui minimi di seduta, mentre l'S&P 500 perde l'1,63% dopo avere rotto il livello di supporto sulla media mobile a 120 giorni. Il Nasdaq perde l'1,13%.

I settori S&P dei materials, energia e finanziari perdono tutti oltre il 2%. Vendite anche per il comparto retail (-1,7%)dopo dopo i deludenti dati.

Tra i bancari Jp Morgan perde il 6% dopo i conti del trimestre che hanno visto un calo del 6,6% degli utili a causa di oneri per spese legali. Wells Fargo arretra del 2,6% dopo la trimestrale.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia