Borsa Usa in calo su timori crescita economie mondiali, giù JP Morgan

mercoledì 14 gennaio 2015 16:16
 

NEW YORK, 14 gennaio (Reuters) - L'azionario Usa è in netto calo in mattinata a causa dei timori sulla debolezza delle economie mondiali che continuano a comprimere le commodities e dopo il dato sulle vendite al dettaglio di dicembre inferiori alle attese.

Ai continui cali del greggio si aggiunge il minimo dal 2009 del rame segnato dopo che la Banca Mondiale ha tagliato le stime globali sulla crescita per il 2015 e il 2016.

"Già futures non andavano bene e il dato sulle vendite al dettaglio non è stato così buono, questo ha portato un brusco calo", spiega Randy Frederick, direttore generale di Charles Schwab. "Non sembra una buona giornata per il momento".

Alle 16,10 italiane il Dow Jones cede lo 0,82%, posizionandosi sopra i minimi dell'avvio. L'S&P 500 perde lo 0,59%, il Nasdaq lo 0,25%.

JP Morgan cede il 3,91% dopo i conti del trimestre che hanno visto un calo del 6,6% degli utili a causa di oneri per spese legali.

Freeport McMoRan perde oltre il 10% sulla caduta delle quotazioni del rame.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia