January 14, 2015 / 12:57 PM / 3 years ago

Wall Street - Stocks to watch del 14 gennaio

3 IN. DI LETTURA

NEW YORK, 14 gennaio (Reuters) - I futures sull'azionario Usa sono deboli, preannunciando un avvio negativo a Wall Street dopo che la Banca Mondiale ha tagliato le stime di crescita globale, alimentando anche i continui cali delle quotazioni petrolifere.

La Banca Mondiale ieri ha ridotto le sue stime per la crescita globale 2015 e 2016 per le deludenti prospettive economiche nell'eurozona, in Giappone e in alcune delle principali economie emergenti.

Il mercato presterà attenzione oggi ai dati macro in arrivo con le vendite al dettaglio di dicembre e i prezzi import ed exporto di dicembre attese per le 14,30 italiane, mentre per le 16,00 sono in agenda i numeri sulle scorrte dell'industria di novembre.

Alle 20,00 è inoltre in programma la diffusione del Beige Book della Fed, la consueta valutazione sullo stato dell'economia Usa e da cui gli investitori possono trarre segnali sull'impatto del calo dei prezzi della benzina.

La stagione delle trimestrali prosegue oggi con i conti di due importanti gruppi finanziari, JP Morgan e Wells Fargo

Alle 13,45 il futures Dow Jones cede lo 0,42%, quello sull'S&P 500 lo 0,46%, quello sul Nasdaq lo 0,43%.

Sull'obbligazionario i treasuries decennali salgono di 4/32 e rendono l'1,872%, mentre i trentennali salgono di 17/32 e rendono il 2,476%.

I titoli in evidenza:

JP MORGAN ha annunciato i conti del quarto trimestre che vedono un calo del 6,6% degli utili a causa di oneri di quasi un miliardo legati a spese legali.

L'eps è stato pari a 1,19 dollari mentre i ricavi sono scesi del 2% a 23,6 miliardi. Le attese raccolte da Thomson Reuters I/B/E/S convergevano su un eps di 1,31 dollari e ricavi per 23,64 miliardi. Il titolo è in calo negli scambi del preborsa.

TESLA MOTORS perde oltre il 6% nel premarket dopo che l'AD Elon Musk ha detto che le vendite in Cina del costruttore di macchine elettriche di lusso sono state "inaspettatamente deboli" nel quarto trimestre.

GAMESTOP, il più grande distributore al mondo di videogame, ha detto che a dicembre le vendite a parità di punti vendita sono salite del 4,4%. Il titolo è in deciso progresso nel preborsa.

GOLDMAN SACHS ha dovuto svalutare nel quarto trimestre i crediti concessi alla banca portoghese Banco Espirito Santo, con effetti negativi sugli utili e sui bonus distribuiti ad alcuni dipendenti, secondo alcune fonti vicine alla situazione.

Quattro grandi aziende della Silicon valley, tra cui APPLE e GOOGLE hanno raggiunto un nuovo accordo per risolvere la vicenda legata alla class action intentata dai lavoratori che hanno accusato le società di stringere dei patti per evitare di rubarsi i dipendendi a vicenda.

La cifra non è stata annunciata ma il New York Times parla di un rimborso collettivo di 415 milioni di dollari.

Il gigante cinese dell'e-commerce ALIBABA ha acquisito un quota di controllo nella società di marketing online AdChina.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below