Loyalty shares, positiva opportunità diluizione,nuove risorse-AD Amplifon

lunedì 12 gennaio 2015 17:28
 

MILANO, 12 gennaio (Reuters) - Le loyalty shares costituiscono un'opportunità ed è positivo che ci sia la possibilità di diluirsi e aumentare il flottante, soprattutto per un'azienda che ha le acquisizioni nel Dna.

E' quanto dice, interpellato da Reuters, Franco Moscetti, amministratore delegato di Amplifon, una delle tre società che hanno convocato gli azionisti entro il 31 gennaio per votare la disciplina introdotta dal decreto competitività a maggioranza semplice.

"Siamo in pieno sviluppo, stiamo crescendo", argomenta Moscetti. "La possibilità di aumentare il flottante, diluirsi e recuperare finanziamenti per piani di sviluppo hanno fatto sì che approfittassimo di questa opportunità".

Un'opportunità, precisa il manager, non una strada già segnata. "Vogliamo avere tutte le opzioni possibili, non necessariamente le utilizzeremo". Ma "la crescita per via organica e per linee esterne fa parte del codice genetico".

Moscetti pronostica che altre società seguiranno l'esempio di Amplifon, Astaldi e Campari anche se ci vorrà una maggioranza qualificata di due terzi per votare il cambio di statuto. Moscetti include i grandi gruppi, che "hanno burocrazie interne più complesse della nostra".

Il manager respinge le critiche di chi contesta il fatto che le loyalty shares consentano di blindare il controllo agli azionisti di riferimento. "Chi critica", dice Moscetti, "vorrebbe aziende contendibili ma che non vadano in mani estere... Non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca. Non c'è mai la soluzione perfetta: vedo più opportunità che minacce".

Nessun torto alle minoranze, insomma, che, ricorda Moscetti in conclusione, "sono rappresentate in Cda da (Gianni) Tamburi".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia