Portogallo, mandato a banche per bond sindacato in due tranche - Ifr

lunedì 12 gennaio 2015 15:16
 

LONDRA, 12 gennaio (Reuters) - Il Portogallo ha dato mandato a Bbva, CaixaBI, Citigroup, Credit Agricole, Danske Bank, Morgan Stanley e Nomura per un'emissione sindacata in due tranche.

Lo riferisce il servizio Ifr di Thomson Reuters aggiungendo che l'operazione comprenderà tranche a 10 e a 30 anni.

L'annuncio che il Portogallo intende emettere debito sovrano con scadenza trentennale, la più lunga da quando è uscito dal programma di salvataggio targato Fmi/Ue, ha colto di sorpresa in quanto le attese erano per un ritorno sul mercato con un'emissione in un'unica tranche a dieci anni.

Nel collocamento del trentennale il paese potrebbe trovarsi ad affrontare una certa volatilità legata alla situazione in Grecia, secondo alcuni banchieri. Tutti i rendimenti dei bond sovrani periferici sono saliti nelle ultime due settimane con l'intensificarsi dei timori su una potenziale uscita della Grecia dall'euro, anche se finora la reazione non è stata esagerata.

Il benchmark portoghese 2024, per esempio, si è allargato di 14 punti base da martedì con un rendimento del 2,691% intorno a metà della seduta odierna, secondo i dati Tradeweb. Il tasso è comunque ancora inferiore al 2,90%, picco toccato dopo la notizia delle elezioni in Grecia.

Il Portogallo ha rating Ba1/BB/BB+ (stabile/stabile/positivo).

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia