Btp in rialzo con recupero lunghi, bene asta Bot con tassi a minimi

lunedì 12 gennaio 2015 12:44
 

MILANO, 12 gennaio (Reuters) - Rientrano i rendimenti dei
titoli a lungo termine dopo i rialzi registrati la scorsa
settimana sulle tensioni relative alla Grecia che, insieme alle
attese di un 'QE' da parte della Bce (che interesserebbe
soprattutto i brevi), avevano spinto la curva a un ritorno
all'irripidimento.
    "I rendimenti dei lunghi rientrano dopo il rialzo visto la
scorsa settimana sulle tensioni relative alla Grecia in attesa
delle elezioni anticipate del prossimo 25 gennaio" dice Vincenzo
Longo, strategist di Ig. 
    Nel medio termine si era vista una tendenza
all'appiattimento della curva, specie sul tratto 5-10 dopo che
la discesa dei rendimenti aveva determinato un calo di interesse
sulla parte breve. La caccia al rendimento aveva determinato
infatti un'estensione della 'duration' degli investimenti.
    "Ma le problematiche greche e i deludenti dati
sull'inflazione favoriscono i brevi, cresce infatti l'attesa di
un 'QE' che coinvolgerà in primo luogo i brevi e quindi un
ritorno all'irripidimento" dice Longo. "I rendimenti dei lunghi
restano comunque su livelli molto bassi e ogni rialzo può essere
occasione di ulteriori acquisti". 
    Durante la prima seduta dell'anno, quella del 2 gennaio, il
decennale ha visto livelli di rendimento ai minimi storici
dell'1,756%. 
    
    BUONA PROVA DEL TESORO IN ASTA BOT
    Buona prova del debito italiano al collocamento del Bot a 12
mesi in asta oggi, secondo i trader. 
    "Il rendimento ha aggiornato i minimi storici registrati a
settembre e, anche se il rapporto di copertura è leggermente
sceso rispetto all'asta precedente, va sottolineato che
l'ammontare in asta oggi era piuttosto rilevante" dice in
trader. 
    Il Tesoro ha segnato stamane 8 miliardi di euro del Bot
gennaio 2016, con un rendimento 0,243% da 0,418% del precedente
collocamento e un bid-to-cover a 1,57 da 1,84 dell'asta di metà
dicembre quando l'ammontare era tuttavia di 5,5 miliardi
.
    "Direi che il tesoro ha superato brillantemente il test con
un ammonatre importante" conclude il trader.
    Domani il Tesoro offrirà fino a 7 miliardi di euro di Btp.
Secondo quanto comunicato giovedì scorso il 3 anni gennaio 2018
verrà riaperto per 2,5-3 miliardi, il 7 anni dicembre 2021 per
2-2,5 miliardi e infine il 15 anni marzo 2030 per 1-1,5 miliardi
 
 
 ========================== 12,30 =============================
 FUTURES BUND MARZO                   156,39   (-0,35)   
 FUTURES BTP MARZO                    135,36   (+0,30)   
 BTP 2 ANNI (AGO 16)                  101,886  (-0,005)  0,511%
 BTP 10 ANNI (DIC 24)                 105,773  (+0,275)  1,866%
 BTP 30 ANNI (SET 44)                 129,266  (+0,949)  3,237%
 ======================== SPREAD (PB)=========================
    
 ---------------------  ---------------  ----------  PRECEDENTE
                                                     
 TREASURY/BUND 10 ANNI                          147         150
 BTP/BUND 2 ANNI                                 63          64
 BTP/BUND 10 ANNI                               136         141
 minimo                                       134,8       132,0
 massimo                                      139,4       141,9
 BTP/BUND 30 ANNI                               204         207
 BTP 10/2 ANNI                                135,5       137,4
 BTP 30/10 ANNI                               137,1       136,9
 ==============================================================
 - Sul sito
www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia