12 gennaio 2015 / 09:44 / tra 3 anni

Consob, in 2014 aumenta attivismo esteri su quotate Italia

MILANO, 12 gennaio (Reuters) - L‘attivismo degli investitori esteri sul mercato azionario italiano nel 2014 è cresciuto, sorpassando gli italiani.

Guardando alle comunicazioni di partecipazioni rilevanti a Consob, 780 nell‘anno, nel 2014 il 61% è venuto da esteri a fronte del 44% del 2013. Il 27% delle comunicazioni è giunto da investitori istituzionali, in maggioranza esteri, con una leggera prevalenza delle comunicazioni riferite a vendite rispetto a quelle di acquisti.

E’ uno dei dati che emergono dal bilancio provvisorio dell‘attività Consob nel 2014, pubblicato nella newsletter Consonb Informa.

In parallelo sono aumentate le attività della Commissione svolte assieme alle autorità estere. Le richieste di cooperazione internazionale da parte di Consob verso le autorità di altri paesi sono state 83 (da 66 nel 2013); 89 le analoghe richieste pervenute a Consob dall‘estero (53 l‘anno prima).

Le ispezioni sono state 41 (contro 31), le segnalazioni all‘autorità giudiziaria su abusi di mercato 11 da otto. Il focus è stato sugli abusi di mercato e sugli intermediari nei loro rapporti con i piccoli risparmiatori (140 istruttorie da 115 su fenomeni di abusivismo finanziario).

Delle 11 segnalazioni all‘autorità giudiziaria, sette sono relative ad ipotesi di violazione della normativa sulla manipolazione del mercato, per le quali sono partite nove contestazioni (sette a persone fisiche e due a persone giuridiche), mentre quattro segnalazioni si riferiscono a ipotesi di violazione della normativa sull‘abuso di informazioni privilegiate, per le quali sono partite otto contestazioni a otto persone fisiche.

Altre due indagini si sono concluse con configurazione di illeciti. Nel 2014 sono, quindi, in totale 13 le indagini che si sono chiuse con configurazione di illeciti.

Nel 2014 sono stati complessivamente 22 i casi archiviati da Consob: 16 per abuso di informazioni privilegiate e sei per manipolazione del mercato.

Per ipotesi di altre violazioni di legge sanzionate penalmente, inoltre, sono stati trasmessi in tutto 99 rapporti all‘autorità giudiziaria (101 nel 2013).

IPO NON TUTTE IN PORTO, AUMENTI DI CAPITALE RADDOPPIATI

A dimostrazione di un risveglio dell‘interesse per la Borsa, nel 2014 i prospetti di Ipo sono più che raddoppiati (da quattro a 10) rispetto al 2013. Tuttavia solo la metà delle società pronte a sbarcare in Borsa è poi effettivamente arrivata in Piazza Affari, mentre le altre hanno preferito desistere a causa delle avverse condizioni del mercato.

Legato alla crisi è anche il forte incremento dei prospetti informativi per aumenti di capitale (da 20 nel 2013 a 43 nel 2014), derivanti per lo più da esigenze di ripatrimonializzazione delle società, in particolare nel settore bancario.

In lieve aumento fra il 2013 e il 2014 le offerte pubbliche di acquisto e i relativi prospetti informativi (da otto a 10).

Il 2014, infine, ha visto una forte crescita del crowdfunding, la raccolta di capitali attraverso portali informatici a supporto dello sviluppo di imprese innovative di nuova costituzione. Le iscrizioni nell‘apposito registro di Consob, iniziate nel corso del 2013, hanno avuto un‘impennata passando da una a 10.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below