Usa, crescita solida occupati a dicembre, disoccupazione scende a 5,6%

venerdì 9 gennaio 2015 14:53
 

WASHINGTON, 9 gennaio (Reuters) - Crescita oltre le attese negli Stati Uniti per gli occupati a dicembre, a segnalare l'ulteriore rafforzamento dei fondamentali dell'economia americana, che aumenta la possibilità di un ritocco verso l'alto dei tassi d'interesse da parte della Federal Reserve, nonostante l'andamento debole dell'economia globale.

Gli occupati non agricoli sono cresciuti di 252.000 unità a dicembre, dopo il balzo di 353.000 registrato a novembre, ha reso noto il Dipartimento del Lavoro. Il tasso di disoccupazione è sceso al 5,6% da 5,8%, al nuovo minimo da 6 anni e mezzo, anche se parte della discesa è imputabile alla riduzione della forza lavoro.

Dicembre è l'undicesimo mese consecutivo in cui è stata registrata una crescita degli occupati superiore alle 200.000 unità, la serie più lunga del 1994. Con la revisione al rialzo dei dati di ottobre e di novembre emerge, inoltre, che l'economia Usa ha creato 50.000 nuovi occupati in più di quanto inizialmente rilevato.

La mediana delle stime degli economisti interpellati da Reuters in un sondaggio proiettava per dicembre una crescita degli occupati pari a 240.000 unità e una lieve flessione del tasso di disoccupazione al 5,7%.

A ridurre la brillantezza dei dati odierni, il calo di 5 centesimi del salario medio orario, dopo l'incremento di 6 centesimi di novembre.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia