RPT-Fisco, split payment si applica da 1 gennaio, primi versamenti entro 16/4 - Tesoro

venerdì 9 gennaio 2015 13:34
 

(Elimina refusi)

ROMA, 9 gennaio (Reuters) - Il Tesoro conferma che lo split payment, il meccanismo previsto dalla legge di Stabilità per cui sarà la Pa a versare direttamente all'erario l'Iva per i suoi acquisti al posto dei fornitori, vale per le operazioni fatturate già dal primo gennaio 2015.

Lo si legge in una nota publicata oggi dal ministero dell'Economia, che torna sulla norma che dovrebbe portare maggiori entrate per quasi un miliardo l'anno dal 2015.

"Nello schema di decreto di attuazione viene precisato che il meccanismo della scissione dei pagamenti si applica alle operazioni fatturate a partire dal 1° gennaio 2015, per le quali l'esigibilità dell'imposta si verifichi successivamente alla stessa data", dice la nota.

Il Tesoro conferma quindi la validità dello split payment dall'inizio dell'anno, senza attendere il via libera della Commissione europea.

"L'imposta diventa esigibile al momento del pagamento della fattura ovvero, su opzione dell'amministrazione acquirente, al momento della ricezione della fattura", prosegue la nota.

Il decreto attuativo, dice il Tesoro, darà alle pubbliche amministrazioni tre mesi, fino al 31 marzo prossimo, per adeguare la propria contabilità al nuovo regime, ma il versamento dell'imposta dovrà comunque essere effettuato entro il 16 aprile.

(Roberto Landucci)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia