BORSE ASIA-PACIFICO - Indici positivi su attese dati lavoro Usa

venerdì 9 gennaio 2015 08:54
 

INDICE                        ORE  8,39    VAR %    CHIUS. 2014
 ASIA-PAC.                     469,23       0,84     467,23
 TOKYO                         17.197,73    0,18     17.450,77
 HONG KONG                     23.918,71    0,35     23.605,04
 SINGAPORE                     3.330,03     -0,45    3.365,15
 TAIWAN                        9.215,58     -0,24    9.307,26
 SEUL                          1.924,70     1,05     1.915,59
 SHANGHAI COMP                 3.287,43     -0,18    3.234,68
 SYDNEY                        5.465,57     1,56     5.411,02
 MUMBAI                        27.329,14    0,20     27.499,42
 
    9 gennaio (reuters) - L'azionario asiatico si muove in positivo sospinto,
per lo più, dalle buone aspettative per l'economia Usa, ma anche dalle attese di
possibili iniezione di liquidità da parte delle Bce.
    Intorno alle 8,30 italiane, l'indice Msci dell'area Asia-Pacifico
, che non comprende Tokyo, guadagna lo 0,93%% a 469,67 punti.
L'indice giapponese Nikkei ha chiuso a +0,18%.
    Sono attese in cauto ribasso in apertura le borse europee.
    SHANGHAI recupera in corso di seduta la caduta di ieri, -2,4%, e
raggiunge il 3% per poi chiudere intorno alla parità. Spinte al rialzo sono
venute per le notizie di possibili iniezioni di liquidità da parte della Bce.
Gli investitori però rimangono cauti e si aspettano una correzione a breve del
listino dopo la crescita delle scorse settimane. Da registrare il basso tasso di
inflazione annuale cinese in dicembre, intorno a 1,5%, che segnala la debolezza
dell'economia.
    In crescita moderata la borsa di HONG KONG. Prada guadagna l'1,07%.
    SEUL ha chiuso oltre l'1% la terza seduta positiva sospinta dalle
aspettative dell'andamento dell'occupazione negli usa. Nel corso di seduta è
stato toccato un massimo intraday dal 5 gennaio. 
    TAIWAN chiude poco al di sotto della parità. Le spinte rialziste
frutto delle buone performance dei mercati dell'area sono state però
controbilanciate dalle prese di profitto degli investitori che hanno monetizzato
il recente rialzo dei titoli locali. 
    SYDNEY chiude in positivo, a +1,6%, per la seconda seduta più che
recuperando le perdite di inizio settimana. La seduta è stata tonificata dalle
aspettative per un andamento positivo dell'occupazione in Usa in novembre che
segnalano un rafforzamento della prima economia mondiale. 
    
    
    sul sito www.reuters.it le altre notizie reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia