Enel, tratta con banche su spread, 80/100 p.b., rinnovo linea credito 9,4 mld -fonti

giovedì 8 gennaio 2015 13:57
 

MILANO/ROMA, 8 gennaio (Reuters) - I vertici di Enel stanno discutendo con un pool di banche l'allungamento di due anni, fino al 2020, di una linea di credito da 9,4 miliardi, cercando di strappare condizioni migliori di quelle in essere.

Lo riferisce una fonte bancaria spiegando che "Enel ha offerto 80 punti base di spread, mentre le banche non vorrebbero scendere sotto i 100 e si tratterà all'interno di questo intervallo per trovare un compromesso", ha detto la fonte.

La fonte ha anche aggiunto che "non sono ancora state definite le quote di partecipazione", fra le circa 40 banche sondate da Enel.

Un'altra fonte ha spiegato che sta partecipando alla discussione con i vertici del gruppo elettrico anche Bank of China. Fra le banche italiane coinvolte ci sono Unicredit , Intesa Sanpaolo e Mediobanca.

Enel ha in essere una contratto di finanziamento che scade nel 2018.

(Paola Arosio, Alberto Sisto)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia