Mediolanum, Fininvest impugna decisione Bankitalia su riduzione quota - legali

mercoledì 7 gennaio 2015 19:10
 

MILANO, 7 gennaio (Reuters) - Gli avvocati Andrea Di Porto, Luigi Medugno e Andrea Saccucci comunicano, per conto di Silvio Berlusconi, di aver avviato alla notifica, nel suo interesse e a tutela della sua posizione di socio di Fininvest, atto di impugnazione del provvedimento della Banca d'Italia del 7 ottobre scorso relativo alla partecipazione di Fininvest in Mediolanum.

E' quanto si legge in un comunicato dei legali.

A ottobre Fininvest ha comunicato che dovrà dismettere la quota della sua partecipazione in Mediolanum che eccede il 9,9% in conseguenza delle disposizioni di Bankitalia, d'intesa con Ivass, che ha applicato le nuove norme sui conglomerati finanziari e considerato la perdita dei requisiti di onorabilità di Silvio Berlusconi, indiretto controllante del gruppo assicurativo fondato con Ennio Doris.

La holding che fa capo alla famiglia Berlusconi, secondo l'ultima assemblea di bilancio, risultava avere tramite Fininvest una quota del 30,15%. L'altro socio fondatore Ennio Doris risultava al 29,73% e la moglie Lina Tombolato al 6,75%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia