Borsa Usa rimbalza su attese prossime mosse Bce e dati forti

mercoledì 7 gennaio 2015 16:54
 

NEW YORK, 7 gennaio (Reuters) - L'azionario Usa rimbalza dopo cinque sessioni negative consecutive a seguito dei dati forti sulla nuova occupazione nel settore privato, mentre i timori di deflazione in Europa sembrano spingere la Bce ad agire.

I mercati europei guadagnano olre l'1% sulla scommessa che il primo segnale negativo dell'inflazione nella zona euro dal 2009 dovrebbe spingere la Bce a iniziare a stampare moneta.

"La speculazione che potrebbe spingere la Bce verso un quantitative easing più aggressivo spiega il rally odierno delle borse europee e i futures Usa stanno rimbalzando su questo", osserva un broker.

Intorno alle 16,50 il Dow Jones sale dello 0,65% a 17.483 punti, il Nasdaq avanza dello 0,8% a 4.628 punti, mentre lo S&P500 cresce dello 0,73% a 2.017 punti.

Fra i singoli titoli, J.C. Penney balza del 17,2% a 7,69 dollari sull'annuncio che le vendite nei negozi sono salite del 3,7% a novembre e dicembre.

Micron Technology cede il 2,4% a 32,09 dollari dopo che il produttore di chip di memoria ha reso noto le stime di ricavi trimestrali sotto le attese di Wall Street.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia